PUBBLICATA LA RIVISTA TERRA INSUBRE N. 85 | I° TRIMESTRE 2018

/, Rivista Terra Insubre/PUBBLICATA LA RIVISTA TERRA INSUBRE N. 85 | I° TRIMESTRE 2018

È in distribuzione il nuovo numero della nostra rivista trimestrale “Terra Insubre. Cultura del territorio e identità”.

Il sommario:

Dentro il Carnevale di Schignano
di MARIA VITTORIA SALA
Nonostante qualche recente variazione, il carnevale intelvese perpetua una tradizione antica, vissuta con partecipazione e grande senso di appartenenza dalla comunità locale.

Nascita e trasformazioni delle autonomie amministrative nelle Alpi
di ANNIBALE SALSA
Alle origini delle autonomie alpine: una rassegna delle diverse forme di autogoverno rurale affermatesi tra l’XI e il XVI secolo, da ovest a est, lungo l’intera catena montuosa.

Dai ghiacci dell’Artico alla Val Grande, sulle tracce di Giacomo Bove
a cura di PAOLO MATHLOUTHI

Alpinista e scrittore, Marco Albino Ferrari riscopre la wilderness inerpicandosi sui sentieri della Val Grande, in un’intensa prosa di viaggio che è un tributo all’esploratore astigiano.

L’“Altare dei Druidi” in Val Sedornia
di MIRKO TRABUCCHI – foto ©Ilaria Monguzzi
Il grande masso coppellato dello Spiaz de la Martisöla si colloca entro uno scenario naturale di grande suggestione e in un ambito culturale atavico, ricco di spunti antropologici e anche toponomastici.

Il Barec dei Piani del Monte Avaro
di ADRIANO GASPANI e STEFANO SPAGOCCI
Una nuova campagna di rilevazioni e nuove metodologie statistiche hanno permesso una più accurata interpetazione e una nuova datazione del noto recinto litico brembano.

Nel centenario della nascita di Miglio
di STEFANO BRUNO GALLI
Il grande studioso lariano ha concepito il federalismo, con la creazione di cantoni o macroregioni, quale unica soluzione per riformare il morente modello dello stato-nazione centralista.

* * *

FOCUS: OSWALD SPENGLER PROFETA DELLA DECADENZA

Intramontabile Oswald
di PAOLO MATHLOUTHI

Un tramonto lungo un secolo
di ANDREA SCARABELLI
Convinto che la Storia sia il solo paradigma degli uomini e dei loro modi, Oswald Spengler traccia un poderoso affresco della Civiltà occidentale colta nel suo organico fluire.

Oswald Spengler all’ombra del Tramonto
di ANTONIO CASTRONUOVO
L’ossessione per la decadenza è per Spengler il rovescio della medaglia del vitalismo che anima l’Occidente ma, nel contempo, lo sprone che gli consente di preservare se stesso.

Propettive metastoriche dello storicismo spengleriano
di FRANCESCO BOCO e STEFANO VAJ
Per Spengler l’Occidente, inquieto e sempre in tensione, sublima la libido dominandi della sua anima faustiana attraverso il controllo della Tecnica sulle forze elementari.

* * *

Vestigia dell’Ipposidra, la ferrovia a cavalli sul Ticino di Carlo Cattaneo
di ROBERTO STEFANAZZI – parte seconda
Grandiosa (quanto sfortunata) opera di ingegneria, di essa è ancor oggi possibile rilevare alcuni tratti nonostante le pesanti trasformazioni urbane e industriali del territorio che attraversa.

Antiche fortificazioni della Pieve di Gallarate
di MATTEO COLAONE – parte terza
Con l’analisi della sua porzione orientale e meridionale, si conclude il nostro lungo excursus alla ricerca di castelli e torri, ancora esistenti o scomparsi, dell’antico territorio gallaratese.

«Seduto in mezzo a tanto senno»:camerette di Milano,tra politica e poesia
di MASSIMILIANO CARMINATI
Dal Consiglio dei Sessanta, organo tra i più importanti della municipalità milanese, fino a Napoleone, alla Cameretta animata dal genio letterario di Carlo Porta e Alessandro Manzoni.

LIBRARIA La seduzione dell’innocenza
di PAOLO MATHLOUTHI

SAPORI D’INSUBRIA. Ur disnaa da cà noscta – SCTUAAT D’ASAN / STUFATO D’ASINO
di VANESSA PRAT

Per acquistare il numero contatta la Segreteria oppure acquista subito on-line.

2018-04-11T11:55:05+00:00